Istituto Secolare Cristo Re logo

Giordano Del Corno

Giordano Del Corno

Balsamo (MI) 26 novembre 1914 – 1949 – Milano 8 agosto 1993

Giordano è stato per tutti, come il fiume caro al popolo di Israele, fiume silenzioso e fertile con il suo esempio. Non ha tenuto conferenze, non ha scritto articoli, non ha fatto direzione spirituale, ma è stato direzione spirituale.
Gli amici che hanno condiviso con Giordano la passione per la montagna, ricordano con molto piacere le giornate trascorse in suo compagnia, la sua cordialità e la delicatezza con la quale metteva a suo agio chi non era un abile scalatore come lui. Contemplando il panorama dalle vette dei monti, certamente pensava sempre a quella suprema e definitiva.
Non ha mai dissertato sulla disponibilità, ma era un disponibile per eccellenza e lo possono testimoniare quanti hanno fatto ricorso alle sue prestazioni. Come non ricordare quanto ha fatto per le nostre case, specie per Desio che ha visto in mille modi la sua perizia, le sue cure, il suo amore. Dire Giordano è un poco dire bicicletta, il suo mezzo preferito non solo per recarsi al lavoro, ma anche per le sue scorribande in Brianza e oltre, soprattutto ai Santuari della Madonna.
L’ultima visita alla sua vecchia chiesa è stata come Lui la desiderava da povero e nel silenzio. Era la chiesa delle sue lunghe ore di adorazione dopo il duro lavoro nelle officine della Breda a Sesto San Giovanni, dopo le battaglie condotte nel Sindacato, tra le grandi contrarietà specialmente dell’immediato dopoguerra quando nello stabilimento lo stile di vita cristiano era - senza esagerazioni - fonte di autentico martirio, era irremovibile sui principi, duttile e comprensivo con amici e specialmente con gli avversari che lo stringevano quasi d’assedio.
Aveva cominciato a lavorare come semplice manovale e aveva concluso - pur essendo ricco di talenti - come semplice manovale, pagando così il prezzo della sua libertà.